È vero, stiamo attraversando un periodo difficile e inaspettato. Non ci siamo mai trovati in una situazione simile e non abbiamo precedenti esperienze che ci vengano un aiuto.

Molti di noi non sono abituati a stare molto tempo a casa, senza far niente o addirittura lavorando…Con i figli e i partner a casa, 24h su 24, sempre insieme. Alcuni a casa non hanno neanche degli spazi in cui stare davvero soli, e si sentono esauriti già in pochi giorni passati in queste condizioni e non hanno idea di come resistere ancora per 2 settimane…

Altri sono abituati a vivere da soli, ma almeno prima lavoravano fuori, si distraevano, stavano in compagnia quando lo desideravano.

Adesso no, siamo tutti chiusi in casa, con la famiglia o in alcuni casi lontani da casa.

Tutti con la paura di essere stati contagiati o di contagiare, paura per i nostri cari, paura di non sapere come compensare alle mancate entrate di questo periodo e far fronte a tutte le spese, che al momento sono ancora imminenti.

Bisogna mantenere la calma.

Focalizzarsi sulla paura non aiuta, e neanche rimuginare su tutti i problemi e la catastrofe che comportano per la nostra vita e quella della nostra famiglia. Andrà tutto bene, in un modo o nell’altro.

In questo momento tutto passa in secondo piano, l’importanza primaria è per la salute. Nostra, dei nostri cari, della comunità.

Bisogna avere pazienza, mantenersi saldi e calmi.
Continua a leggere e ti darò qualche suggerimento per riuscirci.

Se in casa vivi relazioni difficili c’è qualcosa che puoi fare per migliorare la situazione o comunque per reggerla.

-Se hai trascurato la tua famiglia per mancanza di tempo: approfitta di questo tempo per recuperare il tempo perduto per coltivare le tue relazioni familiari. Condividi l’affetto e ritrovane i motivi se li hai persi, col tuo/a partner e con i tuoi figli. Dedicati a loro e alla casa.

-Se vivevi già una situazione difficile col tuo/a partner (o con qualche membro della famiglia): approfitta di questo periodo in cui dovete necessariamente stare sempre insieme per trovare dei motivi che possano ripristinare l’armonia tra voi. Metti da parte l’ascia di guerra, non è il momento adatto per scontrarsi. Se sarà necessario, vi scontrerete in seguito, ma ora bisogna supportarsi e sopportarsi a vicenda. E se i vostri problemi dipendono da fraintendimenti, scarsa comunicazione o mancanza di attenzioni, questo periodo potrebbe essere anche proficuo. Approfittane! Fai di tutto per mantenerti calmo, trovare armonia e sopportare piccoli fastidi. Poi sfogati da solo con degli esercizi (leggi più giù)

-Se vivi da solo non avvilirti: sei già abbastanza allenato a stare da solo. E anche se ti mancano gli amici, cerca di sentirli online, e per il resto dedicati a tutto ciò che per mancanza di tempo hai trascurato. Te stesso? La lettura? La casa? Pensare ai tuoi progetti e obiettivi? Non sei veramente solo, siamo solo distanti fisicamente! Se soffri di solitudine, fai ciò che è possibile per avere compagnia a distanza: trova online situazioni “sociali” con cui puoi trovarti bene: gruppi, associazioni, attività online, giochi, chat… Oppure approfitta per scoprire nuovi talenti o imparare nuove abilità, come ad esempio imparare una nuova lingua straniera, seguire tutorial di qualcosa che ti piace…ormai sul web si trovano corsi online e tutorial di qualunque attività (o quasi)!

In tutti i casi, è necessario ritagliarsi dei momenti per stare soli con se stessi, allentare la tensione e rilassarsi. Allontanarsi da tutti i pensieri angoscianti e le preoccupazioni, dallo stress e dai problemi.

Spegnere la mente e dedicarsi a se stessi. Come?

  • Puoi fare l’esercizio che ti aiuta a spegnere la mente (il suo ronzio continuo che esaurisce buona parte della tua energia vitale) con questo esercizio: Fermare il pensiero
  • Puoi fare questa meditazione (Meditazione di rilassamento e del giardino). Mi raccomando, prima di iniziare, trova il modo di stare dove nessuno ti disturberà per quei minuti o chiedi di non disturbarti per quel tempo. A costo di chiuderti in bagno. Spegni anche il telefono e qualsiasi notifica.

Per quanto riguarda il nervosismo accumulato, non è il momento adatto per affrontare questioni scottanti in famiglia né tantomeno sfogare la propria rabbia/frustrazione/paura sugli altri. Tutti abbiamo i nervi tesi già normalmente probabilmente, ma figuriamoci in questo momento. Non è mai sano sfogarci sugli altri, ora sarebbe come una bomba. Non farlo.

Ma non è neanche un bene tenersi tutto dentro. Esploderesti in seguito come una bomba ad orologeria.

Allora che fare?

Fai giornalmente anche questo esercizio.

ESERCIZIO PER SFOGARE LA RABBIA O ALTRE EMOZIONI:

  • mettiti in un posto dove per la durata dell’esercizio (10 minuti) nessuno e niente ti disturberà
  • prepara un timer per 10 minuti
  • trova una posizione comoda, coricato o su una sedia
  • non incrociare né le mani, né i piedi
  • immagina di disegnare attorno a te un cerchio di luce: che parte davanti a te, ti avvolge e si richiude  dove è partito.
  • fai partire il timer
  • ora chiudi gli occhi e respira profondamente e lentamente
  • poni il tuo pensiero sulla bocca dello stomaco. lascia che la tua rabbia e i relativi pensieri vengano fuori.
  • immagina che escano dal tuo corpo e si neutralizzino a contatto col cerchio di luce che ti circonda.
  • se senti il bisogno di sfogarti con le mani, prendi a pugni un cuscino. Sfoga la tua rabbia sul cuscino.
  • senti come la rabbia esaurisce la sua carica man mano che esce fuori da te.
  • non caricarla di altri contenuti che lo rigenerano
  • quando suona il timer, concentrati sul tuo corpo. respira lentamente e profondamente per qualche minuto, fino a quando non ti senti più calmo. nel frattempo concentrati su tutti i punti di appoggio, passando in rassegna tutto il tuo corpo: la testa, le spalle, il petto, la schiena, le gambe, i piedi, le mani. senti bene i punti di appoggio, continua a respirare profondamente e quando senti bene tutti i tuoi punti di appoggio apri gli occhi.
  • osservati bene intorno, muovi mani e piedi e poi quando ti senti pronto, puoi muoverti.
  • ora dedicati a qualcosa che ti faccia sorridere, qualcosa di positivo che ti tiri su e ti distragga dai motivi che ti causano emozioni negative.

In generale, ti invito anche a dedicarti ad attività che ti fanno stare bene, che ti ricaricano e che ti riempiono di energia positiva. Tutto ciò, oltre a farti bene sul momento, fa bene anche al tuo sistema immunitario, che è più forte quando sei contento. Non lasciarti avvilire, non riempirti di paura ed emozioni negative, depressione etc, le quali invece indeboliscono anche il sistema immunitario.

Ti invito a leggere gli articoli che ho scritto in passato su come affrontare la paura:

Affrontare le proprie paure

Non farsi sopraffare dalla paura

Chiedi aiuto:

Se in questo momento ti senti sopraffatto dalla paura, dall’angoscia, dai dubbi, richiedi un appuntamento per una consulenza psicologica, ti aiuterà ad alleviare lo stress emotivo e la paura, e nel tempo a riprendere padronanza della tua vita.

Scrivimi o chiama per richiedere un appuntamento: 091.8778385 o prenota direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *