Dott.ssa Manuela Di Leonardo

Perché è importante sviluppare l’Intelligenza Emotiva

intelligenza emotiva

Tabella dei contenuti

Cos'è l'intelligenza emotiva?

L’intelligenza emotiva (chiamata anche Quoziente Emotivo, QE o QI – Emotional Intelligence) è la capacità di riconoscere e saper gestire le proprie emozioni e quelle altrui.

Secondo Goleman, l’intelligenza emotiva è caratterizzata da:

  • Autoregolazione: consiste nella capacità di saper gestire le proprie emozioni, adattandole al contesto;
  • Consapevolezza di sé:  consiste nella capacità di riconoscere le proprie emozioni, i punti di forza e di debolezza, i limiti e le potenzialità, e la capacità di comprendere come esse influenzino le interazioni con gli altri e l’ambiente;
  • Empatia: consiste nella capacità di riconoscere le emozioni e i bisogni degli altri, di sapersi mettere “nei loro panni”, quindi “sentire” ciò che provano;
  • Competenze sociali: ossia saper sviluppare e mantenere buone relazioni con gli altri, saper comunicare in modo chiaro, saper gestire i conflitti e lavorare bene in squadra, comprendere le dinamiche di gruppo, saper mettere in atto le azioni più adatte al contesto.

Il QI non basta

Molte ricerche hanno evidenziato che non basta avere un buon Quoziente Intellettivo per avere successo e vivere bene. 
È stato scoperto infatti che l’Intelligenza Emotiva gioca un ruolo fondamentale nella vita di ciascuno. Essa determina il modo in cui si riesce a distinguere e a saper gestire le proprie emozioni, il modo in cui si interagisce con gli altri e con l’ambiente, la capacità di riconoscere e gestire i propri vissuti psichici ed emotivi.

Non basta quindi avere un buon pensiero logico per avere dei sani rapporti con gli altri, per tollerare stress e frustrazione, per mantenere alta la motivazione, per gestire le dinamiche sociali, per comprendere gli altri e rapportarsi ad essi in maniera sana.

L’intelligenza emotiva serve proprio a questo.

Essa può essere appresa e sviluppata nel corso della vita o attraverso un percorso psicologico apposito.

A cosa serve l'Intelligenza Emotiva

L’Intelligenza Emotiva permette di:

  • avere rapporti migliori con gli altri: partner, figli, amici e parenti, colleghi e datori di lavoro, etc.;
  • vivere in maniera più soddisfacente e con maggiore positività, essere percepiti in maniera positiva dagli altri;
  • avere maggiore consapevolezza di sé, e quindi avere una vita più serena e gratificante;
  • instaurare migliori rapporti lavorativi, avere maggiore successo in ciò che si fa;
  • avere un maggiore benessere psicologico ed emotivo (quindi anche maggiore autostima, sicurezza, capacità di prendere decisioni adeguate per sé);
  • avere un buon rendimento scolastico/lavorativo.

Come puoi sviluppare l'Intelligenza Emotiva

Alcuni hanno già una buona intelligenza emotiva, in modo innato, altri la sviluppano spontaneamente nel corso della vita. Alcune persone però non hanno una buona intelligenza emotiva e non riescono da soli a svilupparla. Ciò non significa che siano meno intelligenti, ma soltanto che gli mancano delle competenze molto utili (se non fondamentali) che li aiuterebbero a vivere meglio e ad avere maggior successo.

Ma non bisogna preoccuparsi: è possibile sviluppare le competenze dell’intelligenza emotiva.

Attraverso un percorso apposito posso aiutarti a sviluppare la tua intelligenza emotiva. Ti serve solo la buona volontà per impegnarti in questo percorso per sviluppare le competenze che sono carenti.

Vuoi fissare un appuntamento o chiedere informazioni? Contattami su Whatsapp. Basta cliccare sul bottone verde qui in basso o quello a destra.

Potrebbe interessarti anche:

 

Per approfondire:

On Emotional Intelligence: A Conversation with Daniel Goleman

Condividi articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email